Quanto dura il ciclo di vita di una macchina laser Trotec?

Il vostro laser Trotec è progettato per un lungo ciclo di vita grazie alla struttura di alta qualità. In linea di massima prevediamo che il vostro sistema duri 10 anni. Per garantire alla vostra macchina laser il massimo ciclo di vita possibile, vi offriamo corsi di formazione sulla gestione ottimale delle macchine e servizi di manutenzione ad opera della nostra assistenza tecnica. Nel paragrafo seguente troverete inoltre diversi consigli su cosa fare per prolungare il ciclo di vita della vostra macchina laser.


Questo vi permette di prolungare il ciclo di vita della vostra macchina laser Trotec

La posizione ideale per il vostro laser

L'ambiente di funzionamento è un aspetto cruciale per il sistema. L'ideale per il sistema è una temperatura ambiente di 20-25°C con condizioni di umidità normali (umidità relativa 40-70%). Calore, freddo, forti variazioni di temperatura durante il funzionamento, oltre all'esposizione ai raggi solari, possono influire negativamente sul funzionamento della macchina e quindi anche sul suo ciclo di vita. Maggiore è la potenza del laser, maggiore è il calore di scarto. Pertanto, è essenziale mantenere la temperatura entro i limiti indicati e provvedere a un'opportuna ventilazione. La distanza tra il sistema laser e il muro è determinante per garantire alla sorgente laser un ricircolo di aria sufficiente. Nelle stagioni fredde, è importante evitare di usare il laser a una temperatura ambiente inferiore a 15°C. È opportuno inoltre ricordare che il laser richiede un po' di tempo per raggiungere la temperatura ambiente, quindi prima di avviare del tutto la lavorazione è necessario attendere in modalità standby finché la sorgente laser non ha raggiunto la temperatura di funzionamento.

Per maggiori informazioni sulle condizioni ambientali ideali per il laser, consultate:
L'ambiente laser perfetto per il vostro laser cutter

Pulizia regolare del laser

Per un funzionamento impeccabile, si raccomanda di pulire regolarmente il laser. Infatti, eventuali depositi potrebbero provocare la formazione di fiamme e residui di materiale potrebbero ostruire i condotti dell'aria. Di seguito sono indicati i componenti principali da controllare per verificare l'assenza di depositi o residui di materiale:

  • Componenti ottici: Lenti e specchi
  • Ugelli
  • Area di lavoro e spazio di lavorazione

Per maggiori dettagli sulla pulizia del laser, consultare il manuale operativo o l'articolo:
Pulizia e abbattimento delle polveri per le macchine laser Trotec

Usare solo materiali adatti al laser

Non tutti i materiali sono adatti ad essere lavorati con una macchina laser. Alcuni materiali potrebbero danneggiare componenti del laser o addirittura mettere a rischio la salute dell'operatore. Nell'articolo seguente, abbiamo stilato un elenco di materiali non adatti.
Materiali non adatti per la lavorazione al laser

Uso di un sistema di aspirazione

Grazie alla InPack Technology le macchine laser Trotec sono progettate per proteggere i motori e i componenti elettronici da polvere e fumi. Tuttavia, in base al materiale, la lavorazione laser può generare fumi e polveri. Questi devono essere aspirati dall'area di lavorazione del laser, per evitare la contaminazione della macchina. Raccomandiamo perciò l'uso di sistemi di aspirazione Atmos per rimuovere fumo e sporco. Questi impianti vi avvisano mediante un segnale o un avviso sul display quando è necessario sostituire i filtri. Qui trovate maggiori informazione sui nostri sistemi di aspirazione.

Inoltre, Trotec offre ugelli per il sistema Air Assist, alimentato da un compressore o da una fonte esterna di aria compressa che viene spruzzata sull'area di lavoro. Gli ugelli fanno parte del sistema di pulizia ad aria che previene la contaminazione di lenti e specchi. Prima dell'acquisto, saremo lieti di fornirvi consulenza sui sistemi di aspirazione, gli ugelli ad aria compressa e i pacchetti disponibili.

Evitare la formazione di fiamme

Alcuni materiali, ad esempio l'acrilico, tendono ad infiammarsi, in particolare in fase di taglio laser. In tal caso, raccomandiamo di regolare l'aspirazione, l'Air Assist e i parametri del laser in modo da evitare la formazione di fiamme durante la lavorazione. Anche l'uso di piani di lavoro specifici (come il piano di taglio con griglia in acrilico o con lamelle in acrilico) può aiutare a prevenire la formazione di fiamme. Assicuratevi di sostituire tempestivamente i piani di lavoro in acrilico fusi o sporchi.

Eventuali residui colati sul piano di lavoro potrebbero prendere fuoco, pertanto la pulizia dell'area di lavorazione è fondamentale.

Manutenzione regolare

Trotec offre una serie di contratti di assistenza o opzioni di manutenzione per ottimizzare il ciclo di vita del vostro laser. I nostri tecnici dell'assistenza certificati controllano il vostro sistema, lo regolano e vi danno suggerimenti su come gestirlo. Se necessario, sostituiscono componenti danneggiati o usurati come le lenti. Per maggiori informazioni sui contratti di assistenza, consultate:
Contratti di assistenza e garanzie estese per le macchine laser Trotec


Quali componenti del laser sono soggetti a usura?

Componenti ottici

I componenti ottici, quali le lenti o gli specchi, sono soggetti a normale usura, in base al funzionamento. In altre parole l'usura dei componenti ottici dipende dalla durata di lavoro quotidiano con il laser, dalle impostazioni con cui viene utilizzato e dai materiali lavorati. Inoltre, negli ambiti di applicazione in cui viene generata molta polvere o che comportano la formazione di fiamme, un fattore fondamentale è rappresentato dall'uso corretto dell'Air Assist. Con il tempo, se le lenti del laser sono sporche o vengono pulite in modo scorretto, diventano sempre meno efficaci. Questo può causare una maggiore perdita di calore e persino la distruzione delle lenti, se non vengono sostituite per tempo. Un controllo e una pulizia regolari dei componenti ottici ne previene il danneggiamento prematuro.

Sorgente laser

La sorgente laser è il cuore del sistema poiché genera il raggio laser. Trotec ricorre in primo luogo a sorgenti laser a CO2 con interno in ceramica (Ceramicore®), caratterizzate da un ciclo di vita particolarmente lungo del gas contenuto. Il ciclo di vita della sorgente laser dipende da vari fattori, tra cui i più importanti sono le condizioni ambientali e le modalità di utilizzo. Ad esempio, un uso breve del laser ad alte prestazioni grava sulla sorgente laser più di un uso prolungato a prestazioni medie.

Per maggiori informazioni e consigli sul ciclo di vita della vostra sorgente laser, consultate:
Come prolungare la vita del laser a CO2

Condizioni ambientali

Quanto spiegato in precedenza per il sistema laser, vale anche per la sorgente laser: in altre parole temperature di funzionamento troppo alte o troppo basse possono comprometterne notevolmente il ciclo di vita (v. sopra).


Contatto per assistenza tecnica

Avete domande sul ciclo di vita o sulla manutenzione della vostra macchina laser? I nostri tecnici dell'assistenza saranno lieti di aiutarvi.

Assistenza tecnica

Prova i nostri laser! Richiedi ora una demo
Richiedi ora una demo