Quali sono i materiali non adatti al taglio laser e all'incisione laser?

Materiali non adatti per la lavorazione laser

Alcuni materiali non sono adatti per l'incisione o il taglio laser a causa di sostanze specifiche che contengono. Quando si lavorano i materiali in questione, c'è la possibilità che vengano rilasciati gas o polveri. Questi materiali includono, ad esempio:

  • pelle e pelle artificiale con cromo (VI)
  • fibre di carbonio (carbonio)
  • cloruro di polivinile (PVC)
  • polivinilbutirrale (PVB)
  • politetrafluoroetileni (PTFE /Teflon)
  • ossido di berillio
  • e materiali contenenti alogeni (fluoro, cloro, bromo, iodio e astato), resine epossidiche o fenoliche.

Occorre prestare attenzione con i seguenti materiali:

  • manganese
  • cromo
  • nichel
  • cobalto
  • rame
  • piombo

Attenzione ai prodotti con aggiunta di "ritardanti di fiamma"

Occorre prestare attenzione quando si lavorano materiali ad infiammabilità ritardata, poiché questa proprietà è spesso ottenuta con l'aggiunta di bromo. Per i materiali ad infiammabilità ritardata è consigliabile contattare il produttore per informarsi con esattezza sulle sostanze contenute.


Perché questi materiali non sono da considerare come materiali laserabili?

Incidere o tagliare con il laser cnc uno dei materiali di cui sopra, potrebbe farci incorrere in rischi dovuti alla formazione di gas e polveri pericolose per l'operatore e per la macchina stessa. Per tale motivo si sconsiglia l'utilizzo di questi materiali con il laser. Contattaci per approfondire le caratteristiche dei materiali laser.


Fai attenzione: test di materiale eseguiti da Trotec

Non sei sicuro che un materiale sia adatto al taglio o all'incisione laser? Non correre rischi: contattaci e i nostri tecnicni saranno lieti di consigliarti. Nei nostri laboratori è inoltre possibile effettuare dei test di materiale.

Contattaci